Alla scoperta di Sicilia Verde di Giambò

Il nostro viaggio inizia dalla sede principale di Sicilia Verde a Terme Vigliatore, in provincia di Messina, lungo la costa nord-orientale della Sicilia che tra Capo Tindari e Capo Milazzo guarda alle Isole Eolie. Un territorio caratterizzato da un microclima ideale per le piante mediterranee e che da sempre è votato alla coltivazione di agrumi e di olivi ornamentali.
Oltre alla sede di Terme Vigliatore, Sicilia Verde ha una seconda sede ad Albenga, in provincia di Savona, uno dei poli florovivaistici più importanti d’Italia e dal punto di vista della logistica una sede più vicina ai mercati del nord Italia e d’Europa.

Ogni giorno il massimo splendore

In Sicilia Verde si lavora quotidianamente al completamento di un processo di cure e attenzioni che inizia più di un anno prima, e che ha l’obiettivo di portare le piante di agrumi e di olivi alla condizione di massimo splendore, ideale per la loro commercializzazione. Dietro ad ogni albero di agrume o di olivo ornamentale c’è un lavoro prezioso e molto meno scontato di quello che si può immaginare. Un’attività che Sicilia Verde segue in ogni fase e nei minimi particolari, dalla produzione alla consegna delle piante al cliente, passando per il controllo delle condizioni estetiche e biologiche, il confezionamento, l’imballaggio e la spedizione con camion climatizzati.

Passione e ricerca certificate

In oltre 30 anni di esperienza, grazie alla passione per le piante ornamentali e le continue attività di ricerca e sperimentazione, Sicilia Verde ha affinato tecniche colturali antiche e nuove, sempre nel rispetto dei protocolli di certificazione e dei più alti standard qualitativi. Un lavoro che l’ha resa capace non solo di soddisfare le nuove richieste del mercato ma anche di anticiparle. Sicilia Verde è una delle prime e poche aziende in Italia ad aver raggiunto lo standard qualitativo del frutto edule, e ad aver ricevuto nel 2017 la certificazione “MPS - Fruit & Vegetables” che attesta che i frutti delle piante di Sicilia Verde, oltre ad essere belli da guardare, sono anche buoni da mangiare.

Video